Bandi e Opportunità

Bando Regionale per il Sostegno di Progetti Rivolti all'Innovazione, la Digitalizzazione e l’Informatizzazione delle Attività professionali a supporto del Sistema Economico Regionale

SCOPO DEL BANDO
Il bando intende promuovere in modo diffuso l’innovazione per l’ampliamento e il potenziamento dei servizi offerti per la crescita delle attività libero professionali a supporto dei processi produttivi e dell’economia regionale.
INTERVENTI FINANZIABILI E DIMENSIONE MINIMA DEI PROGETTI
I progetti per i quali viene presentata domanda di contributo dovranno avere una dimensione minima di investimento pari a complessivi € 15.000,00.
In particolare, sono finanziabili:
A. Interventi per l’Innovazione tecnologica;
B. Interventi per la strutturazione, l’organizzazione e il riposizionamento strategico delle attività libero professionali;
C. Interventi per la diffusione della cultura dell’organizzazione e della gestione/valutazione economica dell’attività professionale
D. Nel caso di Forme Aggregate le iniziative proposte dovranno favorire lo sviluppo dell’aggregazione, la diversificazione dei servizi, le azioni di comunicazioni e marketing, i servizi promozionali, i servizi di supporto alle decisioni, i processi di internazionalizzazione.
BENEFICIARI
Possono presentare domanda:
a) Liberi professionisti iscritti a Ordini o Collegi professionali che operano in forma singola o aggregata (studi professionali, STP, Società di ingegneria, soc. tra Avvocati);
b) Liberi Professionisti non iscritti a Ordini o Collegi professionali, operanti in forma singola o associata (esclusa la forma di impresa), che svolgono prestazioni d’opera intellettuale, di servizi e siano iscritti alla gestione separata INPS- Legge 335/95
Alla data di presentazione della domanda, il soggetto richiedente dovrà avere l’unità operativa o sede legale in cui si realizza il progetto in Regione Emilia-Romagna; ai fini del possesso del presente requisito, si specifica che per unità operativa si intende un immobile in cui il richiedente svolge abitualmente la propria attività o stabilisce la propria sede legale.
SPESE AMMISSIBILI
Le spese ammissibili per la realizzazione degli interventi sono le seguenti:
a) acquisto di attrezzature, infrastrutture informatiche, tecnologiche, digitali finalizzate alla realizzazione a titolo esemplificativo di piattaforme, siti web, al miglioramento della connettività di rete, alla digitalizzazione e la dematerializzazione dell’attività, la sicurezza informatica, la fatturazione elettronica, il cloud computing, il business process, compresa la strumentazione accessoria al loro funzionamento;
b) spese per l’acquisizione di brevetti, licenze software e di servizi applicativi necessari al conseguimento degli obiettivi dell’intervento, o altre forme di proprietà intellettuale; solo per le forme aggregate sono ammissibili spese per strumenti di comunicazione (brochure e/o materiale editoriale);
c) Interventi accessori, anche di carattere edilizio, strettamente necessari alla realizzazione del progetto, nel limite massimo di 5.000 euro;
d) spese per l’acquisizione di consulenze specializzate per la realizzazione del progetto; comprese per i singoli professionisti le analisi di fattibilità per creare forme aggregate di professionisti. Per le forme aggregate già costituite, sono ammissibili le consulenze a supporto e potenziamento dell’aggregazione stessa compresi i costi relativi al manager di rete. Tali spese sono riconosciute nella misura massima del 30% della somma totale delle altre voci di spesa
CONTRIBUTO REGIONALE
I contributi previsti nel presente bando sono concessi a fondo perduto, nella misura del 40% dell’investimento ritenuto ammissibile, comunque non oltre 25.000 euro per singolo progetto. La percentuale di contributo è elevata al 45% qualora ricorra una delle seguenti ipotesi:
 Il Beneficiario realizzi un Incremento Occupazionale;
 Il progetto da realizzare sia presentato da un soggetto caratterizzato dalla rilevanza della componente femminile/giovanile;
 il beneficiario sia in possesso del rating di legalità;
 la sede operativa o unità locale oggetto dell’intervento sia localizzata in area montana oppure nelle aree 107.03.C definite dalla commissione europea.
MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La trasmissione delle domande di contributo dovrà essere effettuata, pena la non ammissibilità delle stesse, all’interno della finestra e della scadenza di seguito indicata:
dalle ore 10.00 del giorno 22 maggio 2018, alle ore 17.00 del giorno 26 giugno 2018, per gli interventi che si intendono realizzare entro il 31/12/2018;
I termini di chiusura saranno anticipati al raggiungimento di 200 domande
Le risorse disponibili per i progetti presentati in questa finestra ammontano ad Euro 2.000.000.

Per maggiori informazioni e per la presentazione delle domande potete rivolgervi ad Ida Bruneo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 0532 749205

Condividi questo contenuto

Vuoi essere aggiornato sui Bandi e Finanziamenti di tuo particolare interesse?

Specifica quali compilando il modulo sottostante

Rimarrai aggiornato tramite mail!