News Turismo e Commercio

Il 27 settembre l’assemblea di CNA Balneatori sulla Bolkestein

Argomenti trattati in questo articolo:

Nicola Ghedini portavoce dei Balneatori Cna: puntare su qualità e riqualificazione di strade, arredo urbano e servizi

Per la stagione balneare numeri in rosso ma c’è un ritorno ai Lidi che lascia sperare

Il 27 settembre Cna ha convocato a Lido di Spina l'Assemblea di tutti i balneatori dei sette Lidi con il coordinatore nazionale di categoria Cristiano Tomei. Si riparlerà certamente di Bolkestein, tema ancora sul tappeto in mancanza di una legge nazionale. Della quale le imprese balneari hanno assoluto bisogno per dare un futuro alla loro attività.

"In questi anni gli stabilimenti balneari dei nostri Lidi – spiega Nicola Ghedini, portavoce provinciale di Cna Balneatori e titolare del Bagno Kursaal di Lido di Spina - hanno realizzato investimenti importanti per offrire più qualità e servizi ai propri clienti. In assenza di norme chiare che ne riconoscano il ruolo fondamentale nel sistema turistico e balneare italiano, è però chiaro come non sia loro possibile programmare a lungo termine".

All'Assemblea del 27 si farà anche il punto sull'andamento della stagione turistica che si sta concludendo. I dati della Regione mostrano un quadro non positivo: a fine luglio un – 4,7% di presenze complessive rispetto al 2017, manca però ancora il mese di agosto. "Il calo – osserva Ghedini – tocca principalmente i campeggi (-8,5%) e, in parte, le strutture alberghiere, mentre c'è un dato lievemente positivo per gli appartamenti gestiti dalle agenzie (+1,8%). I problemi esistono e vanno affrontati, ma ci sono anche aspetti positivi, che dobbiamo comprendere meglio per individuare soluzioni nuove e migliorare la nostra offerta turistica. E' necessario prendere atto che la crisi, insieme ad altri fattori, ha contribuito a cambiare il volto del turismo balneare, che le modalità di fruizione del prodotto balneare sono oggi diversificate. Da una parte è aumentato il fenomeno de pendolarismo dei week end, ma nel contempo assistiamo ad un ritorno dei proprietari delle seconde case, che scelgono il nostro mare come destinazione principale della loro vacanza".

Cosa comporta questo per le imprese balneari? "In questi ultimi anni – sostiene il portavoce dei balneatori Cna - la maggior parte delle nostre attività ha incrementato fortemente la propria offerta migliorandone la competitività anche nei prezzi, soprattutto per andare incontro alle richieste dei turisti che guardano con attenzione al tutto compreso e alla convenienza. Dall'altra, abbiamo dovuto cercare di soddisfare una domanda di attività sociali e ricreative che, obiettivamente, negli ultimi anni sono venute nettamente calando. Ormai anche il cosiddetto dopo spiaggia è parte della nostra attività, che comincia alla mattina, al sorgere del sole, per finire a tarda sera. Per altro, si coglie sempre di più, in molti turisti che avevano abbandonato i nostri lidi, il piacere di godersi il mare con pienezza".

In sostanza, clima e perdurare della scarsa domanda interna sembrano aver contribuito a riavvicinare molti al nostro mare, seppure con limiti legati alle permanenze e ai pernottamenti. Indubbiamente esistono problemi più strutturali, che rendono meno attrattivi i Lidi comacchiesi rispetto ad altre località balneari. "Siamo giunti ad un punto tale da non poter più essere ignorato. La pessima manutenzione delle strade, il degrado e le cattive condizioni dell'arredo urbano, soprattutto di una parte dei Lidi come Spina, sono un fattore che allontana anziché avvicinare turisti. E' assolutamente necessario arrestare questo declino, perché veramente il turismo balneare è una delle carte più importanti che abbiamo da giocare per l'economia del nostro territorio".

Commenta (0 Commenti)

Al via il piano Spiagge Sicure 2018 in 54 Comuni

Due milioni e cinquecentomila euro.  È l’ammontare dello stanziamento proveniente dal Fondo Unico giustizia che sarà corrisposto ai 54 comuni rivieraschi a vocazione turistica che hanno presentato progetti idonei per il piano Spiagge sicure – Estate 2018, illustrato lo scorso 6 luglio dal Ministero dell’Interno.

I progetti riguardano principalmente l’assunzione a tempo determinato di personale della polizia locale, il pagamento degli straordinari, l’acquisto di mezzi e attrezzature da fornire al personale dei comuni per il contrasto all’abusivismo commerciale e la realizzazione di campagne di sensibilizzazione.

15 comuni beneficiari si trovano al Nord, 23 al Centro e 16 al Sud (vedi allegato).

I requisiti indicati prevedevano che ad accedere ai fondi fossero i comuni costieri a vocazione turistica, non capoluogo di provincia, con una popolazione non superiore a 50mila abitanti e con un indicatore di affollamento nelle strutture ricettive non inferiore a 500mila presenze annue, secondo i dati Istat. 72 rispondevano a queste caratteristiche e di  questi solo 61 avrebbero potuto accedere ai fondi tenuto conto del vincolo che prevedeva potessero essere finanziati non più di tre comuni per provincia.

Le proposte progettuali sono state presentate in prefettura e approvate dai comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica: 54 i progetti ritenuti validi e destinatari dei fondi per un massimo finanziabile di 50mila euro.

 

Consulta l'elenco dei comuni beneficiari spiagge sicure

Commenta (0 Commenti)

Approvazione modalità e termini per la comunicazione dei periodi di apertura e chiusura delle struttura ricettive e dei Bed and Breakfast

Con la presente si pubblica l’atto della Regione Emilia Romagna di approvazione delle modalità e dei termini per la comunicazione dei periodi di apertura e chiusura delle strutture ricettive dei bed and breakfast. 

 

Leggi la delibera

Commenta (0 Commenti)

Incontro CNA Balneatori con il Ministro degli Affari Regionali

Nell'ambito dei numerosi incontri istituzionali messi in agenda dalla nostra Confederazione con gli esponenti del Governo e del Parlamento, una delegazione di CNA guidata dal presidente nazionale, Daniele Vaccarino, ha incontrato ieri il ministro per gli Affari Regionali, Erika Stefani. L'incontro ha rappresentato un primo proficuo momento di confronto su questioni di grande interesse per le piccole imprese.

Durante l'incontro è stato affrontato anche il delicato tema della questione balneare italiana e della necessità di riconoscere finalmente le legittime aspettative delle oltre 30mila imprese balneari, fondamentali nella qualificazione dell'offerta turistica italiana.

Al termine dell'incontro sono state consegnate al Ministro le proposte di CNA, approvate al termine dell'Assemblea nazionale di CNA Balneatori tenutasi a Carrara lo scorso 26 febbraio, per il riordino normativo delle concessioni demaniali marittime ad uso turistico e ricreativo (vedi allegato). 

 

Commenta (0 Commenti)

Notte Rosa 2018: Linee guida per le strutture ricettive e le strutture del commercio

Destinazione Turistica Romagna ha diramato le seguenti linee guida in vista della Notte Rosa 2018 (venerdì 6 luglio prossimo)

1) Allestimenti e scenografie rosa nelle strutture ricettive e del commercio
Premesso che ogni personale iniziativa di allestimento tesa ad arricchire l’impatto scenografico complessivo è ben accolta, quello che si chiede è di rispettare i seguenti standard minimi condivisi, creando aspettativa in attesa dell’evento e del suo culmine nel weekend di luglio:
           a) Passatoia Rosa – Pink Carpet posizionata all’ingresso della struttura ricettiva e incorniciata da almeno due grandi bandiere rosa in posizione di visibilità (per esempio misure 90x150 cm o a sviluppo verticale 80x200 oppure 100x300).
           b) Bandiere Rosa all’esterno e all’interno della struttura ricettiva o del commercio
           c) Welcome Pink Drink a tutti gli ospiti
           d) Pink Menù
           e) Trucco e acconciature rosa ad opera di parrucchieri e hair styler

Il rosa utilizzato negli allestimenti dovrà essere quanto più simile al colore pantone 244 CVU.§

2) Organizzazione di un photo contest “Pink Award”
Sulla base del claim “Pink Your Life” e dell’immagine grafica del manifesto 2018 che rappresenta una variopinta “crew”, si chiede di organizzare e comunicare ai propri ospiti il photo contest denominato “Pink Award”, invitandoli a fotografarsi singolarmente o in gruppo e premiandoli attraverso categorie pre-individuate, quali ad esempio:
 Il miglior travestimento rosa
 La più divertente crew rosa
 La migliore coreografia rosa
 La migliore dichiarazione rosa
 Il più bel bacio rosa
Le foto condivise dagli stessi ospiti sulle pagine social ufficiali dell’evento La Notte Rosa hashtag: #PinkYourLife e #LaNotteRosa18, in base ai like ricevuti dovrebbero essere premiate dagli stessi operatori con particolari “Pink Awards”: dall’oggetto rosa alla cena rosa, dal weekend rosa alla settimana rosa, in piena libertà. La Destinazione Turistica Romagna in collaborazione con A.P.T. Servizi Emilia Romagna si impegna a dare visibilità a tali iniziative segnalate dagli operatori, sui propri mezzi di comunicazione on line e off line (comunicati stampa, riprese video, social e web).

3) Comunicazione e promozione dell’evento
Come ogni anno dal sito è possibile scaricare sia i banner che il materiale per operatori alla pagina http://www.lanotterosa.it/materiale.php. Per un’efficace azione comunicativa dell’evento si invitano le strutture ricettive a dare la massima visibilità agli strumenti ed i contenuti messi a disposizione sul sito ufficiale www.lanotterosa.it.

Si invitano le associazioni di categoria a divulgare la presente informativa alle strutture ricettive e del commercio, stimolando la partecipazione dei propri associati.

 

Ringraziando anticipatamente per la collaborazione, rimaniamo a disposizione per eventuali chiarimenti.

Destinazione Turistica Romagna – sede legale presso APT Servizi srl – P.le Fellini n.3, Rimini
C.F. n. 91165780403 pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 0541/716414 – 0541/716386

CONSULTA IL DOCUMENTO

 

pinkyourlife

Commenta (0 Commenti)

Comunicato Stampa CNA Balneatori Nazionale su Bolkestein

Argomenti trattati in questo articolo:

Questo il link al comunicato stampa diramato da CNA nazionale in relazione alla volontà espressa dal Governo e dal Presidente del Consiglio dei Ministri di proporre al Consiglio dell’Unione Europea soluzioni volte a risolvere le conseguenze negative provocate dalla Direttiva Servizi, cosiddetta Bolkestein.

 

Cna Balneatori – lo si legge nel comunicato - chiede, inoltre, di intraprendere con immediatezza tutte le iniziative mirate a escludere, dall’applicazione della Direttiva stessa, le concessioni demaniali marittime.
Evidenziamo, altresì, il link con la notizia pubblicata sul sito di CNA nazionale.


http://www.cna.it/cna/raggruppamenti-di-interesse/turismo-e-commercio/notizie/cna-balneatori-apprezziamo-la-volonta#.WzToP9X-ipo

 

 

Commenta (0 Commenti)

Aperta la terza edizione di SUN Next (10-11-12 ottobre 2018)

AL VIA SUN NEXT, LA SELEZIONE DELLE MIGLIORI START UP PER IL TURISMO ALL’ARIA APERTA

Aperta  la call il 19 giugnoe sarà possibile candidarsi fino al 24 Luglio 2018.

Possono candidarsi start up innovative e non, giovani imprese innovative, costituite dal 1° gennaio 2015 fino alla data di presentazione della domanda, che presentino servizi e prodotti rivolti al turismo all’aria aperta e in particolare agli stabilimenti balneari.

Saranno messi a disposizione 10 spazi espositivi gratuiti in occasione della fiera SUN di Rimini (10-11-12 ottobre 2018).

In allegato il comunicato stampa e la call SUN Next 2018 che potete anche scaricare al link: http://www.cnaemiliaromagna.it/doc/SUNNext2018.pdf

 

Per informazioni:

CNA Emilia Romagna tel. 051 2133125 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA E LA CALL 

 

sun-next

Commenta (0 Commenti)

CNA Balneatori a Bruxelles, la questione italiana delle concessioni demaniali marittime

Un appello degli eurodeputati italiani al Parlamento e al Governo del nostro Paese affinché si impegnino a discutere e a varare in tempi brevi la riforma delle concessioni demaniali marittime, una riforma che dovrà essere orientata al riordino del settore e al superamento degli effetti pregiudizievoli della Direttiva Bolkestein.

E' il risultato del Meeting organizzato mercoledì 20 giugno a Bruxelles da CNA Balneatori, alla presenza degli eurodeputati Lara Comi di Forza Italia, Andrea Cozzolino del Pd e Marco Zullo del M5S, sul tema "La questione italiana delle concessioni demaniali marittime".

Gli europarlamentari si sono dichiarati pronti a sostenere a Bruxelles la riforma che l'Italia metterà in campo e che dovrà essere mirata a stabilizzare le attuali concessioni e a dare alle imprese la certezza della continuità aziendale.

Al Meeting hanno partecipato, oltre ai rappresentanti delle forze politiche italiane all'Europarlamento, dirigenti della Commissione e del Comitato economico e sociale europei, diplomatici, il vicepresidente della CNA, Giuseppe Oliviero, la portavoce di CNA Balneatori, Sabina Cardinali, e il coordinatore nazionale CNA Balneatori, Cristiano Tomei.

Nel dibattito è stata messa in luce la specificità del comparto balneare che, con le sue peculiari connotazioni familiari, costituisce un fattore essenziale dell'economia turistica italiana.

Commenta (0 Commenti)

Ordinanza Comune di Ferrara Palio 2018 - Divieto di somministrazione e vendita di bevande alcoliche per i locali situati nella zona di Piazza Ariostea

In occasione della giornata conclusiva del "Palio di Ferrara 2018" domenica 27 maggio in Piazza Ariostea la Questura di Ferrara ha segnalato la necessità di vietare la somministrazione e vendita di bevande alcoliche (birra compresa) oltre i 5° e di tutte quelle superalcoliche e divieto di vendita per asporto di bevande, di qualunque genere e qualunque gradazione alcolica, contenute in recipienti in vetro e metallo per i locali situati nella zona di Piazza Ariostea. Tale divieto è in vigore per la giornata del 27/05 dalle ore 10.00 alle ore 21.30. 

Vedi l'ordinanza completa 

 

Commenta (0 Commenti)

Nicola Ghedini, titolare del Bagno Kursaal di Lido di Spina, nuovo portavoce degli stabilimenti balneari Cna

Argomenti trattati in questo articolo:

Necessario sostenere gli investimenti dei balneatori

Bolkestein, si metta fine a misure punitive verso gli stabilimenti

Nicola Ghedini, titolare del Bagno Kursaal di Lido di Spina, è il nuovo portavoce dei balneatori della Cna. Noto imprenditore, da tempo impegnato su più versanti nella rappresentanza della categoria (è, tra l'altro, consigliere del Cesb), Ghedini esercita la sua attività da oltre 18 anni, con instancabile passione rivolta a garantire alla propria clientela servizi e qualità, grazie a investimenti continui e progetti di sviluppo.Ghedini Nicola

La crisi di questi anni ha creato grandi difficoltà, colpendo il turismo e le nostre imprese. A penalizzare gli stabilimenti balneari si è poi aggiunta la irettiva Bolkestein che ha reso tutto più incerto, scoraggiando investimenti e progetti di riqualificazione lungo le nostre coste e, soprattutto, non riconoscendo i diritti e il lavoro delle piccole imprese, che hanno contribuito a realizzare un sistema turistico balneare, come quello della nostra regione, apprezzato in tutto il mondo. Ora emerge che lo stesso autore della Direttiva, l'ex Commissario Bolkestein, afferma che in realtà la disposizione non riguarda i balneatori. E' arrivato davvero il momento di mettere fine a queste misure incomprensibili e persecutorie nei confronti della nostra categoria, lasciando gli imprenditori liberi di investire e di svolgere serenamente il proprio lavoro, creando occupazione e ricchezza per il territorio".

In realtà, aggiunge il nuovo portavoce Cna, "gli stabilimenti balneari hanno più che mai bisogno di realizzare nuovi investimenti, per essere sempre più accoglienti nei confronti della loro clientela, attrattivi verso nuove potenziali fasce di turisti. E lo fanno, attraverso grandi sforzi e risorse proprie. Ènecessario che le Amministrazioni pubbliche, a partire dal Comune, sostengano questo forte impegno, ad esempio attraverso un reale snellimento della burocrazia demaniale e la predisposizione di incentivi ad hoc".

Con l'Amministrazione comunale, Ghedini intende avviare, insieme ai balneatori della Cna della zona, un confronto di merito sui problemi degli stabilimenti. "C'è prima di tutto un tema riferito alla sistemazione delle strade, del lungomare e dell'arredo urbano dei Lidi, che non si può più rinviare, se vogliamo davvero garantire un sistema balneare adeguato alle domande dei turisti, particolarmente stranieri".

CNA premia il Bagno Ristorante Europa di Portogaribaldi: un'impresa familiare che dà valore al territorio da più di 60 anni

Un riconoscimento alla storia di una impresa, il Bagno Ristorante Europa di Portogaribaldi, capace di trarre la propria forza dall’unità della famiglia e dalla sue radici – antiche di decenni – nella propria comunità locale. Una storia di ristoratori che amano tramandare, di generazione in generazione, vecchie ricette nate tra le valli e i Trepponti: brodetto d’anguilla a «becco d’asino», anguilla anguilla nella verza, risotto di pesce…, proponendole come parte fondante della propria identità. E che a questa missione hanno dedicato il lavoro di una vita, facendone ancora oggi una passione ben viva e largamente apprezzata.

E’ questo percorso imprenditoriale che Cna ha voluto premiare, consegnando alla famiglia Barillari – Fantini, che gestisce il Bagno Ristorante, una targa celebrativa per i 63 anni e oltre di attività, facendone un esempio emblematico di un modo di fare impresa che ha contribuito largamente a dare valore all’economia comacchiese e al territorio del Delta più in generale. “Un’azienda e una famiglia immerse profondamente in questo territorio – ha sottolineato Davide Bellotti, presidente provinciale della Cna, consegnando ai titolari dell’Europa la targa celebrativa – che confermano come qui la storia dell’uomo sia profondamente integrata con l’ambiente, contribuendo a quelle tipicità e tradizioni che costituiscono oggi la leva preziosa di un progetto di sviluppo innovativo, basato sulle identità culturali come fattore di unicità fortemente attrattivo”.

Un modo di fare impresa basato sulla famiglia (a tutt’oggi sino impegnati nella gestione dell’attività di ristorazione e balneare 12 persone, tra padri, madri, figli e nipoti), ha ricordato Paolo Govoni, presidente della Camera di Commercio di Ferrara, modello di una economia che vede al centro le persone e il loro contributo alla comunità locale.

Un ringraziamento sentito, a nome di tutta la famiglia, è stato espresso da Gino Barillari, attuale amministratore delegato dell’Europa che ha voluto ricordare, commosso, anche i legami con la propria affezionata clientela, generazione dopo generazione. Sempre lì, in via dei ille, fin da quando Portogaribaldi era un semplice agglomerato di stabilimenti in legno, poco più di palafitte, come quella su cui è stato costruito l’Europa.

30710442 1941143045927952 3429709029998329856 o

Commenta (0 Commenti)

Comune di Comacchio: imposta di soggiorno 2018

Il Comune di Comacchio, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 77 del 27/07/2017, ha istituito a partire dal 1° dicembre 2017 l’imposta di soggiorno per coloro che permangono nelle strutture ricettive del territorio.


FINALITA’ DELL’IMPOSTA DI SOGGIORNO
L’Imposta di soggiorno serve a finanziare gli interventi in materia di turismo, compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché i servizi pubblici locali.


CHI PAGA L’IMPOSTA
Le persone non residenti nel Comune di Comacchio, che alloggiano nelle strutture ricettive, comprese case e appartamenti ad uso turistico, sul territorio comunale devono pagare, secondo le modalità previste nel Regolamento comunale, l’imposta di soggiorno per ogni pernottamento fino ad un massimo di 14 (quattordici) pernottamenti.


CHI NON PAGA L’IMPOSTA
Sono esenti dal pagamento dell’imposta di soggiorno:
1) i minori fino al compimento del dodicesimo anno di età;
2) i volontari che offrano il proprio servizio nel territorio comunale per emergenze ambientali ed umanitarie;
3) il personale appartenente alle forze di polizia, statali e locali, alle forze armate, al corpo nazionale dei vigili del fuoco e alla protezione civile, che soggiornano per esigenze di servizio;
4) gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggio e turismo. L’esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore turistico ogni venticinque partecipanti;
5) il personale dipendente del gestore della struttura ricettiva che ivi svolge attività lavorativa;
6) i portatori di disabilità con invalidità del 100% con idonea certificazione ed il loro accompagnatore (una persona per disabile).


COME SI PAGA
L’imposta va versata direttamente al gestore della struttura ricettiva presso la quale si è pernottato contestualmente al pagamento dell’importo previsto per il soggiorno.
Richieda sempre la ricevuta o simili al gestore attestante l’avvenuto pagamento dell’imposta di soggiorno.

 

QUANTO SI PAGA:
Con la deliberazione di Giunta Comunale n. 308 del 17/11/2017 sono state approvate per l’anno 2018 le tariffe a persona per notte fino a 14 pernottamenti consecutivi.

 

ALTRE INFORMAZIONI
Per conoscere ulteriori informazioni consulti il sito:
Sito Web: www.comune.comacchio.fe.it/index.php/I-Servizi/Servizio-tributi/Imposta-di-soggiorno
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

Commenta (0 Commenti)

CNA entra nel COMITATO PROMOZIONE TURISMO ITALIA

CNA entra nel Comitato permanente di promozione del turismo in Italia. Lo stabilisce un decreto datato 28 febbraio e firmato dal ministro Dario Franceschini. Costituito nel 2014, il Comitato ha lo scopo di strutturare in maniera omogenea la strategia per potenziare l’attività di promozione del turismo, settore che già oggi rappresenta uno dei pilastri dell’economia con numeri tutti in forte aumento. CNA è decisa a portare nel Comitato, in linea con la propria piattaforma associativa, il contributo allo sviluppo di questo eccezionale fattore di crescita. Forte del consenso di oltre 40mila imprese turistiche associate e del continuo confronto con tutti i soggetti del settore, CNA darà voce all’intera filiera del turismo, non solo agli operatori tradizionali ma, fatto ancor più rilevante, agli artigiani del turismo, portatori di istanze e di potenzialità nuove e tutte da valorizzare". Lo dichiara il presidente nazionale di CNA Turismo e Commercio, Luca Tonini, che rappresenta CNA nel Comitato.
Per maggiori informazioni, potete contattare Luca Grandini, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta (0 Commenti)

Aggiornamento dei canoni annui relativi alle concessioni demaniali marittime per il 2018

Si comunica che con Decreto in data 5 dicembre 2017 è stato fissato nella misura di +1,35€ l'adeguamento delle misure unitarie dei canoni per le concessioni demaniali marittime per il 2018.

La misura minima di canone è stata adeguata ad 354,01€ a decorrere dal 1° gennaio 2018.

Per comodità ed uniformità di calcolo, si allegano anche le tabelle contenenti le misure unitarie dei canoni aggiornate all'attualità.

 

Commenta (0 Commenti)

Turismo. La Regione investe 640 mila euro per i porti turistici dell'Emilia-Romagna

Via libera a 640 mila euro per la gestione, la manutenzione e la messa in sicurezza dei porti regionali e degli approdi fluviali in sei comuni dell'Emilia-Romagna.
Sono le nuove risorse messe a disposizione dalla Giunta regionale. La quota più consistente, complessivamente 540 mila euro,resi disponibili in assestamento di bilancio, servirà a finanziare interventi urgenti nel porto regionale di Cattolica (Rn) e nell'approdo fluviale turistico di Boretto (Re) per scongiurare rischi di chiusura, danni alle imbarcazioni, all'attività ittica e al diportismo turistico (delibera 2142/2017).
A questi si aggiunge il contributo di 100 mila euro (delibera 1931/2017) per le spese di illuminazione, la pulizia degli ambiti portuali - compresi i segnalamenti ottici per la navigazione e la segnaletica stradale - e il verde pubblico, nei porti regionali di Rimini, Cattolica, Cesenatico (Fc), Comacchio e Goro (Fe).
"Queste nuove risorse ci permettono di garantire la sicurezza dei nostri porti e si aggiungono ai 400 mila euro già stanziati nel 2017 per interventi in diverse strutture. In parte contribuiscono a garantire la gestione e il funzionamento degli approdi e delle aree di pertinenza dei porti – afferma l'assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini-, mentre una quota rilevante del finanziamento ci permette di affrontare e risolvere le emergenze. Il nostro obiettivo è migliorare sempre più l'accessibilità dei porti a beneficio del turismo e delle imprese ittiche che operano nel territorio".
Complessivamente nel riminese ammontano a 562 mila euro le risorse stanziate: per la gestione e il miglioramento delle strutture, il finanziamento è di circa 62 mila euro ai porti turistici di Rimini (€ 38.320) e Cattolica (€ 23.130). A Cattolica, inoltre, sono destinati i 500 mila euro per le opere urgenti necessarie a realizzare il prolungamento del molo di levante in modo da facilitare la navigazione. Relativamente a questo intervento la Regione ha previsto di effettuare monitoraggi, preventivi e successivi alla realizzazione, sui litorali di Cattolica, Misano e Riccione.
Anche a Boretto, nel reggiano, sono previsti lavori urgenti di dragaggio e manutenzione al fine di movimentare e asportare materiali sabbiosi nell'asta di navigazione fluviale per migliorare l'accessibilità e funzionalità della struttura, finanziati con 40 mila euro.
Nel ferrarese, ammontano a circa 20 mila euro le risorse che andranno a sostenere le spese di illuminazione, pulizia, segnaletica e verde pubblico nei porti di Comacchio-Porto Garibaldi (€12.160) e Goro (€ 7250).
Infine, per la provincia di Forlì-Cesena il finanziamento regionale è di circa 20 mila euro per le opere nel porto di Cesenatico (€ 19.140).
Le risorse già stanziate nel 2017
I provvedimenti approvati dalla Giunta completano il Programma di investimenti 2017 per i porti turistici della Regione Emilia-Romagna. Le risorse già assegnate alle strutture portuali per diversi tipi di interventi ammontano a circa 400 mila euro.
In provincia di Rimini sono andati complessivamente più di 250 mila euro per tre strutture: al porto turistico regionale di Cattolica 50 mila euro per il dragaggio dei fondali del porto Canale e altrettanti a quello di Rimini per la pulizia dell'imboccatura del porto. Inoltre sono stati finanziati interventi per oltre 82 mila euro di dragaggio dei fondali lato mare nel porto comunale di Bellaria-Igea Marina e di Riccione (70 mila).
A Cesenatico (Fc) con 100 mila euro sono stati finanziati lavori di dragaggio e il conferimento in discarica del materiale.
Infine, nel parmense, più di 38 mila euro di investimenti della Regione hanno reso possibili le opere di dragaggio anche per l'approdo turistico

Commenta (0 Commenti)

Documento della Presidenza Nazionale di CNA Balneatori del 9 novembre 2017

L'ultimo documento approvato nel corso della riunione della Presidenza nazionale di Cna Balneatori tenutasi a Roma giovedì 9 novembre per quanto attiene la questione balneare italiana e il proseguio parlamentare del testo assegnato al Senato della Repubblica S. 2957 recante il riordino normativo delle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico-ricreativo.

 

DOCUMENTO PRESIDENZA CNA BALNEATORI_9NOV17

 

Commenta (0 Commenti)

Aggiornamento azione sindacale CNA Balneatori

Aggiornamento azione sindacale CNA Balneatori

• il testo del provvedimento relativo al Disegno di Legge AC 4302 recante delega al Governo per la revisione e il riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico-ricreativo, approvato in data 26 ottobre 2017, in prima lettura, dalla Camera dei Deputati;
• il testo dell'Ordine del Giorno approvato con il parere favorevole del Governo in cui sono richiamati i temi emersi nel corso dell'Assemblea Nazionale di CNA Balneatori; 
• il documento sindacale approvato nell'ultima Assemblea Nazionale di CNA Balneatori, il giorno 13 ottobre, a Rimini, presso la Fiera SUN. Il testo, facendo riferimento all'attività di concertazione per la modifica del Disegno di Legge A.C. 4302 relativo alla revisione e al riordino della normativa sulle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico e ricreativo, sintetizza i punti cardine della piattaforma programmatica dell'azione sindacale di CNA Balneatori: 1) il riconoscimento e la tutela del legittimo affidamento delle imprese balneari titolari di concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico e ricreativo rilasciate anteriormente al 31/12/2009 con la conservazione del diritto alla continuità della concessione in atto; 2) i criteri e le modalità di affidamento, a livello nazionale, solo per nuove concessioni su aree disponibili sulla base del dei principi di concorrenza, di valorizzazione e di tutela ambientale, di valorizzazione delle peculiarità territoriale e dell'iniziativa imprenditoriale; 3) un lungo periodo transitorio per il riordino amministrativo al fine di verificare adeguatamente la disponibilità della risorsa per nuove iniziative imprenditoriali su spiagge disponibili al fine di dimostrare la non applicazione del paragrafo 2 art. 12 Direttiva 2006/123/CE per il contesto italiano; 4) Il superamento dei valori OMI per i canoni pertinenziali.

 

All. 2 - Prot. 71 - AC 4302-A_Riordino concessioni demaniali marittime -Proposte ordini del giorno (3)

All. 1 - Prot. 72 - AC 4302-A - Ordini del giorno di interesse accolti

All. 1 - Prot. 71 - Assemblea Nazionale CNA Balneatori 13 Ottobre '17 (3)

 

Commenta (0 Commenti)

Segnalazione entrata in vigore imposta di soggiorno - Comune di Comacchio - dal 1 dicembre 2017

Segnalazione entrata in vigore imposta di soggiorno - Comune di Comacchio - dal 1 dicembre 2017

Dal 1 dicembre 2017 sarà operativa l'applicazione dell'imposta di soggiorno per il Comune di Comacchio; sono state specificate le modalità di applicazione e i soggetti coinvolti.

Ecco i seguenti documenti:

Regolamento dell'imposta di soggiorno
Nota informativa della Ragioneria del Comune di Comacchio
L'elenco delle tariffe deliberate

Commenta (0 Commenti)

Alla Fiera SUN 2017 di Rimini importanti iniziative di CNA

Argomenti trattati in questo articolo:

SUN è l'evento fieristico a Rimini, da 35 anni il salone B2B di riferimento per il mondo dell'Esterno, degli Stabilimenti Balneari e dei Campeggi. Un salone completo e ricercato di prodotti e progetti per il vivere all'aria aperta che quest'anno avrà luogo a Rimini dal 12 al 14 ottobre 2017


All'interno di questo importante contesto il sistema CNA ha organizzato una serire di iniziative ovvero:

- CNA Emilia Romagna organizza, in collaborazione con Mondobalneare e gli organizzatori della Fiera, la seconda edizione di SunNext (http://www.sungiosun.it/eventi/eventi-tematici/sun-next), un'area dedicata alle startup che fanno prodotti e servizi per il turismo all'aria aperta. L'area è situata nella Hall B5D5. Nella giornata di giovedì 12/10 sarà organizzata anche una presentazione delle singole startup.

- CNA Nazionale organizza un rilevante seminario come CNA Commercio e Turismo il 12 ottobre alle ore 15 in Sala Cedro - Hall Ovest, dal titolo "Un nuovo Racconto dell'Italia - Dalla stampa estera ai Portali del Turismo esperienziale". Scarica qui l'invito

 

- CNA Balneatori svolgerà il 13 ottobre presso la Sala Sisto Neri alle 10.30 la propria Assemblea Nazionale annuale dal titolo "No alla liquidazione del sistema balneare italiano" con la votazione del dcoumento di CNa Balneatori sul DDL Concessioni. Scarica qui l'invito

Commenta (0 Commenti)

Cammini e Percorsi: online il primo bando nazionale del progetto

E' partita la prima gara del progetto Valore Paese - Cammini e Percorsi per assegnare 43 immobili pubblici in concessione gratuita per 9 anni a imprese, cooperative e associazioni costituite in prevalenza da under 40, come previsto dal D.L. Turismo e Cultura. Il progetto Cammini e Percorsi, sostenuto dal MiBACT e dal MIT, ha infatti l'obiettivo di promuovere il turismo lento attraverso il recupero di immobili pubblici sui percorsi ciclopedonali e sui tracciati storico-religiosi da trasformare in contenitori di attività e servizi per i viaggiatori. E' la prima volta che l'Agenzia utilizza lo strumento della concessione gratuita per sostenere l'imprenditoria giovanile e il terzo settore allo scopo di incentivare iniziative a carattere innovativo, sociale, culturale, creativo e sportivo.
Fino al prossimo 11 dicembre , su www.agenziademanio.it  è possibile scaricare il bando unico nazionale, la "Guida al bando" e tutta la documentazione riguardante i 30 immobili di proprietà dello Stato in gara. Si tratta di case cantoniere, torri, ex caselli ferroviari e vari fabbricati distribuiti su tutto il territorio nazionale. Contestualmente, e nei prossimi giorni, anche gli altri enti locali coinvolti pubblicheranno sui rispettivi siti istituzionali i bandi dei 13 beni di loro proprietà inseriti nell'iniziativa.
Il bando di gara è stato definito grazie anche ai risultati della consult@zione pubblica che si è conclusa il 26 giugno e ha registrato un interesse straordinario, con la partecipazione di quasi 25 mila persone tra italiani e stranieri.
Anche nel ferrarese disponibile un immobile, e precisamente la "Casa del Fascio" di Ro ferrarese.
Per ulteriori informazioni: https://goo.gl/PVeEWS 

 

Se interessati contattare CNA - Luca Grandini Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel 0532 749111

Commenta (0 Commenti)

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!

Bandi e Opportunità