Rapporto nautica da diporto 2018

Siamo giunti quest’anno alla sesta edizione del Rapporto di Ricerca sulle dinamiche economiche e prospettive di mercato della filiera della nautica da diporto.
L’obiettivo dell’analisi è quello di valorizzare l’esperienza positiva dei vari distretti presenti nelle regioni italiane che rappresentano la somma algebrica delle competenze delle piccole e medie imprese le quali, con oltre 40 attività specializzate nella produzione cantieristica e componentistica, nel refitting e nei vari servizi connessi al diporto e alla ricettività, rendono unico il panorama italiano della nautica.
All’interno dell’indagine sarà presente, dunque, la fotografia dello stato post-crisi di sei realtà regionali dove il comparto della cantieristica nautica e del suo indotto vanta un radicamento storico e una particolare rilevanza sul piano socio-economico. Un ringraziamento particolare va alle imprese e alle strutture della
CNA della Liguria, Lombardia, Marche, Emilia Romagna, Lazio e Toscana che hanno collaborato alla realizzazione dei focus group territoriali.
Quest’anno, infine, è stato caratterizzato anche da una sensibilità della politica e delle istituzioni del Paese verso il comparto della nautica da diporto che ha sicuramente incoraggiato il clima positivo di fiducia. L’approvazione del nuovo Codice della nautica e l’imminente attuazione del Registro Telematico costituiscono sicuramente un primo passo verso la costruzione di un Sistema Paese della Nautica che per troppo anni è mancato in Italia. I provvedimenti adottati contengono, infatti, alcune delle risposte che il settore da tempo richiedeva, in termini di semplificazione amministrativa e sburocratizzazione. In attesa
che i decreti attuativi rendano di fatto operative molte della nuove norme chiediamo alla politica di non perdere di vista le problematiche e le priorità di un settore capace di generare il più alto moltiplicatore economico di ricchezza per l’intero territorio.

Scarica qui il Rapporto Nautico 2018

 

Condividi questo contenuto