Protocollo imprese femminili

Finanziamenti su misura per 1,4 milioni di piccole e medie femminili e per le libere professioniste. Lo prevede il Protocollo di intesa siglato da Pari Opportunità, Ministero dello Sviluppo, Abi e imprese. Le banche che aderiranno dovranno indicare il plafond finanziario che potrà essere utilizzato per la concessione di finanziamenti, relativi a specifiche linee di intervento: nuovi investimenti, materiali o immateriali, per lo sviluppo dell'attività di impresa o della libera professione; costituzione di nuove attività, ecc. "Questo Protocollo – afferma Cna – è una grande occasione per far compiere un decisivo salto di qualità ai rapporti tra banche e imprese. Ma una firma non basta. Ora occorre che tutte quante le parti si impegnino a trasformare in fatti i principi enunciati nel piano".

Condividi questo contenuto