News ed eventi

Piazza Cortevecchia, Cna: “era necessario chiudere il cantiere prima dei Buskers. Ora bisogna pensare a come sarà dopo”

Cavicchi (Presidente di Cna Area Ferrara) indica le priorità per Piazza Cortevecchia: migliore segnalazione del parcheggio Borgo Ricco e convenzione con Telepass; attenzione per le attività commerciali, realizzazione dell’isola ecologica sotterranea

CavicchiPresTurismo1“L’attuale assetto di Piazza Cortevecchia nasce da una priorità che fu chiara a tutti, quando le associazioni imprenditoriali incontrarono l’assessore ai lavori pubblici Andrea Maggi: chiudere il cantiere e lastricare la piazza prima dell’inizio del Buskers Festival. Ora dobbiamo guardare avanti, pensando all’assetto definitivo della piazza e al migliore utilizzo del parcheggio costruito in Contrada Borgoricco”

Riccardo Cavicchi, imprenditore della comunicazione e Presidente di Cna Area Ferrara, chiarisce la posizione dell’associazione riguardo all’attuale aspetto della Piazza cittadina: “Non diamo giudizi estetici – spiega Cavicchi - perché siamo consapevoli che l’attuale assetto è del tutto provvisorio”.

Restano comunque una serie di cose da fare, alcune con la massima urgenza: “bisogna attivare Ferrara Tua in tempi brevi – spiega Cavicchi – per creare una segnalazione adeguata, con tanto di conteggio dei posti disponibili, del parcheggio Borgo Ricco: in viale Cavour all’altezza dell’edificio delle poste e in via Santo Stefano. Inoltre, bisogna predisporre con urgenza l’accesso al parcheggio con Telepass, come avviene in tutte le principali città turistiche. Aggiungo che la segnaletica conta posti va ripristinata per tutti i parcheggi, laddove non funziona, perché migliora l’utilizzo dei parcheggi e la mobilità cittadina”.

Per quanto riguarda l’assetto definitivo della piazza, sono due le priorità che, per ora, Cna indica all’amministrazione: “Bisogna tenere in considerazione – ricorda Cavicchi - che non tutte le attività commerciali di Piazza Cortevecchia si affacciano direttamente tutte sulla parte pedonale: per l’accessibilità e le distese bisognerà quindi trovare una soluzione che non penalizzi nessuno.”

Inoltre, conclude il Presidente di Cna Area Ferrara, “bisogna confermare uno degli aspetti del progetto originale, vale a dire la creazione di un’isola ecologica moderna, sotterranea, che non interferisca con la fruibilità della Piazza”

×

Attenzione

 

I Commenti sono riservati ai Soci CNA.

Per accreditarsi come Socio cliccare in cima a questa pagina sulla scritta "ACCESSO ASSOCIATI" oppure utilizzare il seguente link

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!