News ed eventi

Nuovo Regolamento ZTL. Il presidente dell’Area CNA di Ferrara, Riccardo Cavicchi: Positivo il confronto con l’Amministrazione comunale

Argomenti trattati in questo articolo:

Accordo sull’ ampliamento della fascia oraria di intervento e possibilità per gli impiantisti  di sostare negli stalli dei residenti

Importanti risultati per manutentori e trasportatori che operano nella ZTL

Però è necessario applicare rapidamente le nuove condizioni

In riferimento alla ipotesi di nuovo regolamento ZTL, che dovrà essere sottoposto al voto del Consiglio comunale di Ferrara, il presidente dell'Area Cna di Ferrara Riccardo Cavicchi ha rilasciato la seguente dichiarazione.

"CNA Ferrara è da sempre molto attenta alle problematiche ambientali ed alla tutela del centro storico della città – premette Cavicchi - ma nel contempo la nostra Associazione ha condotto, in questi anni, un costante e, in taluni momenti, acceso confronto con l'Amministrazione comunale, finalizzato a consentire agli imprenditori che operano all'interno del centro storico di poter accedere e sostare con la dovuta flessibilità e tranquillità".

Da non dimenticare, infatti, che questi operatori si recano in centro per lavorare, per risolvere problemi di imprese e cittadini. Dunque, a parere di CNA, devono poterlo fare certo nell'ambito di determinate regole, ma potendo gestire gli orari di accesso sulla base delle loro esigenze organizzative.

"Il nuovo Regolamento ZTL compie importanti passi avanti – sottolinea Cavicchi - ed introduce rilevanti modifiche nella concessione dei permessi per l'accesso da parte di artigiani, autotrasportatori e commercianti all'area a traffico limitato, attraverso l'individuazione di sette fasce orarie di accesso, così da consentire agli operatori economici una maggiore flessibilità nella scelta degli orari più confacenti alle loro esigenze lavorative. Il confronto con l'Amministrazione comunale ha, quindi, contribuito a razionalizzare e migliorare i criteri di concessione dei permessi. Questo vale per gli autotrasportatori in conto terzi ed in conto proprio, per gli operatori commerciali con esercizio all'interno della Ztl e per le attività di consegna a domicilio delle merci che vedono peraltro ampliata la fascia oraria di accesso all'area a traffico limitato".

Ma il risultato più rilevante per CNA, scaturito da un intenso confronto con l'Amministrazione Comunale, riguarda gli impiantisti, che oltre ad avere frequentissime esigenze di accesso al centro storico, per la tipologia di attività svolta necessitano di poter sostare nelle vicinanze della sede dell'impresa o del domicilio del cittadino, presso il quale deve eseguire l'intervento di riparazione. Non è infatti pensabile trasportare materiali ingombranti e pesanti attrezzature per centinaia di metri.

Oltre all'ampliamento della fascia oraria di accesso alla Ztl, il nuovo regolamento prevede la possibilità di sostare negli stalli dei residenti, qualora questi siano liberi. A queste imprese, infine, insieme al permesso di accesso alla Ztl verrà rilasciato anche un permesso di sosta, sia all'interno della Ztl che nelle strade immediatamente adiacenti.

"Valutiamo positivamente questa scelta – conclude il presidente dell'Area CNA- che risponde ad esigenze ripetutamente sollecitate dagli imprenditori del settore. Ci auguriamo che tutta la fase attuativa del nuovo regolamento possa trovare attuazione in tempi molto rapidi, in modo da consentire agli imprenditori di accedere alla ZTL e di operare con la dovuta tranquillità, soprattutto evitando le sanzioni, delle quali oggi, in assenza del permesso di sosta, sono frequentemente vittime".

Listone

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!