News ed eventi

Eletti i nuovi presidenti delle dieci Unioni di mestiere della Cna di Ferrara

Argomenti trattati in questo articolo:

Grazie al voto degli imprenditori associati, sia in occasione delle Assemblee elettive, sia attraverso le urne collocate nelle sedi oppure on line, le dieci Unioni di mestiere della Cna di ferrara hanno rinnovato, nelle scorse settimane, i propri presidenti e Consigli direttivi.
Sono stati eletti per la prima volta nell'incarico di presidente:
- per Cna Servizi alla persona, Elena Malanchini, titolare della Wellness Time snc di Ferrara;
- per Cna Federmoda, l'imprenditrice Laura Vallieri, titolare dell'azienda Laura Mode di Copparo;
- per Cna Fita, Fausto Bianconi, a capo dell'omonima impresa di autotrasporto di Masi San Giacomo;
- per Cna Produzione, Enrico Ghezzo, della Elettronica Marittima srl di Bosco Mesola.

Riconfermati nell'incarico di presidente della propria Unione:
- per Cna Artistico e Tradizionale, Franco Antolini, titolare dell'omonima azienda di legatoria e restauro libri di Ferrara;
- per Cna Comunicazione e Terziario AvanzatoGiulia Bratti, titolare della Grafica Andros di Ferrara;
- per Cna Servizi alla ComunitàDevid Fiorini, titolare della Nuova Officina Nord di Ferrara;
- per Cna Installazione ImpiantiGabriele Pozzati, della ditta Impianti Termosanitari di Ferrara;
- per Cna Costruzioni, Riccardo Roccati, amministratore delegato della Robur Asfalti di Ferrara,  
- per Cna AgroalimentareLaura Salani, amministratrice delegata della Salani srl di Copparo.
La fase per il rinnovo delle cariche dirigenti dell'Associazione, dai Raggruppamenti di interesse, alle Unioni e Aree territoriali, fino ai delegati all'Assemblea provinciale, ha visto la partecipazione al voto di poco meno di un migliaio di associati.
"Un dato di grande valore – sottolinea il direttore provinciale della Cna, Diego Benatti – che testimonia la volontà degli imprenditori di essere protagonisti delle scelte rilevanti che riguarderanno il loro futuro nei prossimi anni, di fronte ad una economia sempre più globale e interconnessa, che sta proponendo alle imprese nuovi rischi, ma anche nuove opportunità. Sono questi gli scenari che si prospettano alle Unioni di mestiere, strumenti attraverso i quali si declina la rappresentanza per comparti e settori della Cna. Ad esse spetterà l'impegno ad imboccare strade inedite, nella rappresentanza sindacale di mestieri e imprese nell'ambito del proprio territorio combinata alla ricerca di nuove occasioni economiche e di crescita su più ampia scala, per filiere lunghe e aree di mercato sulle quali collocare prodotti e servizi".
La fase di rinnovo degli organismi dirigenti provinciali della Cna culminerà con l'Assemblea Quadriennale a Ferrara del prossimo 11 maggio.

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!