News ed eventi

Siglata Convenzione tra Cna Ferrara e Ordine degli Architetti

 

Cna Ferrara ha siglato, in questi giorni, una convenzione con l’Ordine degli Architetti, primo esempio di un rapporto di collaborazione destinato ad avere ricadute importanti nelle relazioni tra professionisti e mondo delle imprese, in un ambito strategico come quello dell’edilizia e delle costruzioni. L’accordo, sottoscritto dal presidente provinciale della Cna Alberto Minarelli e dal presidente dell’Ordine degli Architetti, Diego Farina, alla presenza del direttore provinciale della Cna Diego Benatti, del responsabile Dipartimento sviluppo Alessandro Fortini, della responsabile del Credito Patrizia Barbieri e di Giulia Pellecchia (Ecipar), stabilisce condizioni vantaggiose per i professionisti che intenderanno aderire, sotto il profilo dell’offerta di servizi, consulenze e condizioni agevolate di accesso al credito.

Dall’altro, vengono riservate interessanti opportunità per la formazione continua e l’aggiornamento professionale degli architetti, ad esempio sui requisiti e modelli di progettazione riconosciuti a livello internazionale (vedi Bim), per una gestione manageriale dell’attività professionale e su aspetti più generali riguardanti un nuovo modo di costruire e progettare, alla luce di concetti di sostenibilità ambientale, efficienza energetica e riqualificazione urbana.

Temi, questi, sui quali Cna è particolarmente attenta, proprio per la presenza, tra le proprie associate, delle imprese operanti nella filiera delle costruzioni, alla quale il mondo dei professionisti – come ha sottolineato il presidente Cna Minarelli - può portare un contributo rilevante di competenze, saperi e idee, anche per un rilancio economico e produttivo del settore.

“La convenzione ci darà la possibilità di offrire ai nostri soci interessanti opportunità – ha poi aggiunto il presidente dell’Ordine Farina – innanzitutto  per una formazione continua degli architetti di qualità, in grado di allargarne l’orizzonte professionale, anche attraverso nuove modalità di lavoro più attente alla collaborazione e alla gestione manageriale”.

“Per Cna, l’accordo– ha, infine, concluso il direttore Benatti - vuole essere un esempio della capacità dell’Associazione di rappresentare un mondo di professionisti sempre più attento all’aspetto manageriale della propria professione e alla relazione con il mondo delle imprese, nel rispetto delle prerogative dell’Ordine”.

 

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!