News ed eventi

Premiate da Cna sei "Imprese di valore" al top. La scommessa dell'innovazione che si fa strategia

Argomenti trattati in questo articolo:

Sei imprese ferraresi al top dell'eccellenza, che non attendono tempi migliori per provare strade inesplorate, idee innovative, nuovi modi per competere in una situazione che ancora non lascia intravedere una possibile reale ripresa dello sviluppo. Sono quelle premiate ieri da Cna, nel corso della cerimonia dedicata alle "Imprese di valore 2017", promossa da Cna ed Ecipar che, a loro volta, avevano selezionato un gruppo di sedici aziende per le performances gestionali e per la gestione strategica dell'innovazione.
"Ripartiamo da noi, dal nostro sistema territoriale, dalle nostre competenze distintive", aveva invitato Guido Caselli, direttore dell'Ufficio Studi di Unioncamere Emilia Romagna, in apertura della cerimonia, tenutasi nella sede provinciale della Cna. Ed è precisamente questa la scelta intrapresa delle sei migliori "Imprese di valore" della nostra provincia, ciascuna nel proprio settore di attività: una realizzando ricami straordinari per marchi famosi, l'altra costruendo cicli ricercatissimi per la loro qualità e ingegno, chi ancora si muove sicuro nel tumultuoso mercato dei servizi di comunicazione digitale e marketing, altri nei servizi di trasporto, chi offrendo avanzatissimi sistemi di rilevamento ambientale e chi, infine, fabbricando motori elettrici tra i più perfetti e idonei al mercato odierno.
Innovazione è tutto questo, ma può esserlo, oggi, in modi molto diversi, ha precisato il docente ordinario del Dipartimento di Economia e Management dell'Università degli Studi di Ferrara Aurelio Bruzzo. Tutti sono accomunati dall'essere, comunque, "un importante motore di crescita e di sviluppo economico, che migliora la produttività del capitale e del lavoro, innescando processi virtuosi di investimento, reddito e risparmio".
Ciò non significa che sia semplice promuoverla e sostenerla. Perché, certamente, il quadro generale non aiuta. "Siamo alle prese con un sistema economico – ha fatto presente il presidente provinciale della Cna Alberto Minarelli, aprendo la cerimonia delle "Imprese di valore" alla sua terza edizione – ancora estremamente fragile per le piccole e piccolissime imprese". Parlano i numeri: dal 2008 ad oggi 2900 imprese in meno, in dieci anni 1600 imprese artigiane hanno chiuso i battenti, con una perdita di 1500 posti di lavoro.
Non sono sostanzialmente cambiate, se non qualche segnale parzialmente positivo, le condizioni generali che pesano negativamente sulla competitività delle pmi: tasse, burocrazia, diminuzione dei consumi delle famiglie. E anche difficoltà di reperimento di credito per investimenti, come ha ricordato l'assessore all'Artigianato e commercio del Comune di Ferrara Roberto Serra: perché questo continua a rappresentare uno tra i maggiori gap negativi delle pmi.
E quindi, l'innovazione è, più che mai, una scelta di coraggio e soprattutto una strategia che guarda ad un futuro non troppo ravvicinato. Questo ha voluto significare il premio "Imprese di valore". E cioè, che questi complessi e costosi processi di cambiamento possono realmente essere intrapresi attraverso un processo concreto e pianificato, ma anche che gli scogli possono essere meglio superati insieme, attraverso un comune impegno capace di vincere le difficoltà e, insieme, le sfide. "Si è competitivi se si è all'interno di un territorio competitivo, capace di garantire la realizzazione delle persone e anche lo sviluppo delle imprese", aveva detto Guido Caselli. Ed è questo esattamente il valore generale di questa iniziativa.

Le migliori sei "Imprese di valore" Cna del 2017

Queste le sei imprese al top nel 2017 per le performances di innovazione ed eccellenza: Agrilogistica srl (trasporto merci su strada – Ferrara), Cappelli Ricami Srl (lavori di ricamo – Bondeno), Cicli Casadei srl (costruzione e vendita biciclette e accessori – Comacchio), Inside Comunicazione srl (comunicazione, web marketing e digital strategies – Ferrara), Oberti srl (motori elettrici, pompe, trasformatori – Ferrara), Zenith Ingegneria srl (sistemi di rilevamento territorio e ambiente – Ferrara).

Queste le altre imprese selezionate: Centro odontoiatrico Sfera srl; R & G Studio di Rossi R. e Gargi Cesare, Cpm di Castaldini Stefano srl, Estepack di Fiorani Eleonora, Ge Cablaggi di Gnudi Emanuele, Global Cosmesi srl, Hi.Mec di Calì Salvatore srl, Righini Stefano, Scie srl. Menzione Start up innovativa: Geologia Ferrara snc (indagini geologiche – Ro).

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!