News ed eventi

Nasce a Ferrara la Factory creativa Grisù Progetto di rigenerazione urbana e per l'insediamento di nuove imprese

Argomenti trattati in questo articolo:


Un progetto importante per la riqualificazione e messa in sicurezza di uno spazio strategico di Ferrara, ma soprattutto un utilizzo innovativo destinato a produrre nuove attività economiche, sviluppo, occupazione. E' quello collegato alla nascita di una vera e propria factory creativa, sorta dalla positiva esperienza di Spazio Grisù nella ex Caserma dei Vigili del Fuoco di via Poledrelli a Ferrara, che sarà pilotata da un Consorzio appena istituito con il supporto di Cna, appunto il Consorzio Factory Grisù.
L'iniziativa è stata presentata alla stampa da Massimo Marchetto, presidente del Consorzio Factory Grisù, dal vice sindaco del Comune di Ferrara Massimo Maisto e dall'assessore all'urbanistica e rigenerazione urbana Roberta Fusari, alla presenza del direttore provinciale della Cna Diego Benatti e Alessandro Fortini (che ha seguito il progetto a nome di Cna). Presenti, inoltre, le nove imprese già insediate nella struttura, le quali hanno garantito il loro diretto impegno per un percorso, che prevede tra l'altro investimenti privati, oltre che pubblici, per la riqualificazione della struttura e la creazione di nuovi servizi.
Il progetto è, insieme, innovativo e di grande complessità: 4 mila metri quadrati di proprietà della Provincia, che saranno via via resi disponibili per l'insediamento di nuove aziende e per servizi di supporto all'imprenditorialità, con particolarmente attenzione all'industria della cultura, attraverso un percorso settennale, gestito dal Comune di Ferrara in collaborazione con il neo nato Consorzio Grisù e Cna, l'Associazione cui il Consorzio fa riferimento.
L'insediamento di nuove imprese avverrà sulla base di un regolamento, che sarà pubblicato entro breve, mentre l'assegnazione degli spazi man mano riqualificati e resi disponibili, sarà resa pubblica tramite la pubblicazione, con cadenza almeno semestrale, di appositi bandi. Il primo obiettivo è quello di crescere, di creare sviluppo, ha puntualizzato il vice sindaco Maisto: nuove imprese, nuovi posti di lavoro, nuovi servizi. Ma l'area avrà un impatto positivo per lo stesso quartiere e la città, attraverso la messa a disposizione di spazi per iniziative culturali ed eventi.
"Le imprese sono il principale antidoto contro il degrado urbano – ha ricordato il direttore della Cna Benatti – Con la nascita della Factory creativa Grisù, oltretutto, avremo l'opportunità di contribuire a creare tutta una rete di attività imprenditoriali legate alla filiera della cultura, fattore strategico se si intende dare sostanza all'immagine di Ferrara capitale della cultura e dell'arte".
Le aziende già attualmente operanti nell'area della Factory Grisù si occupano di architettura, design, grafica, fotografia, stampa digitale, comunicazione web, controllo remoto dei consumi energetici.

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!