Lavora con noi

Cigs - le verifiche ispettive nel procedimento amministrativo di concessione

Nell’ambito del nuovo procedimento amministrativo gli organi ispettivi sono tenuti ad effettuare due tipologie di verifiche:

1) Verifiche ispettive finalizzate all’accertamento di impegni aziendali assunti in sede di presentazione del programma di Cigs;

2) Verifiche ispettive finalizzate all’accertamento dei presupposti per la concessione del pagamento diretto dei trattamenti dei lavoratori.

Le verifiche ispettive sono effettuate dai competenti organi ispettivi con riferimento a tutti i procedimenti amministrativi di concessione del trattamento di Cigs per le causali di concessione di crisi aziendale, riorganizzazione aziendale e contratto di solidarietà a prescindere dalla circostanza che l’azienda abbia richiesto il pagamento diretto del trattamento ai lavoratori. 

In merito alle tempistiche, il Ministero del Lavoro precisa che il primo tipo di verifica ispettiva andrà effettuata in fase di conclusione del programma essendo, l’accertamento ispettivo, finalizzato al controllo dello stato di attuazione del programma di interventi. Il secondo tipo di accertamento andrà effettuato in un momento immediatamente successivo alla presentazione della domanda dal momento che entro 30 giorni dalla presentazione della domanda il Ministero del lavoro deve acquisire la relazione ispettiva comprovante le serie e documentate difficoltà dell’impresa redatta all’esito della verifica ispettiva.

Nei confronti delle imprese artigiane dell’indotto richiedenti il trattamenti di Cigs, gli organi ispettivi dovranno verificare la diretta connessione tra la contrazione dell’attività dell’impresa artigiana e la sospensione o riduzione dell’attività dell’impresa che esercita il flusso gestionale prevalente. Nello specifico, saranno autorizzati i trattamenti di integrazione salariale straordinaria richiesti in favore dei lavoratori delle imprese artigiane, limitatamente ai periodi in cui vi è stato ricorso i trattamenti di sostegno al reddito da parte dell’impresa che esercita l’influsso gestionale prevalente.

Gli organi ispettivi dovranno, inoltre, accertare il rispetto delle modalità di rotazione dei lavoratori sospesi in sede di verifica ispettiva oppure in seguito a segnalazione delle organizzazioni sindacali o dei singoli lavoratori.

Condividi questo contenuto

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!