Interviste e Testimonianze

Napoleone Bianchini, il restauratore delle moto più antiche e preziose

Più sono datate, più le ama. Quella più antica nella sua bottega è una De Dion Bouton, una francesina del 1900, ma poi esibisce una Fn belga del 1907 e una Nut inglese del 1913. Più in là una torinese, una Alba del 1922. Napoleone Bianchini di Burana ha quasi 79 anni e da quando ne aveva 14 si dedica alla meccanica e alle moto. Ma la sua speciale passione è il restauro delle moto più antiche e preziose. Per questo è ricercato dagli estimatori veri, non solo in Italia, ma di diversi paesi europei.
La Cna, che proprio sabato mattina 16 aprile, alla Sala 2000, premierà i propri imprenditori più fedeli vuole festeggiarlo per la lunga appartenenza associativa, per la quale, però, Bianchini riceverà un riconoscimento speciale alla manifestazione provinciale di fine anno, che celebrerà il 70° anniversario della fondazione della Cna. Sono 56 gli anni da socio, gli stessi di quelli in cui esercita il mestiere artigiano che non smette tutt'ora di appassionarlo, "lavorando da sempre 10 – 12 ore al giorno", racconta, ma che continuerà a fare fino a quando la salute lo permetterà.
"Per me – ricorda Napoleone - aprire bottega a 22 anni ha rappresentato il massimo della soddisfazione. Avevo tante responsabilità, ma potevo occuparmi di ciò che amavo di più, aggiustare moto, portarle al massimo di splendore ed efficienza". La specializzazione del restauro di motociclette d'epoca è venuta maturando negli anni, portandogli lì a Burana clienti dalla Germania, dall'Inghilterra, dalla Svizzera e dalla Francia. "Prima è stato il passaparola a farmi conoscere, poi hanno parlato del mio lavoro giornali specializzati in motociclismo e sono conosciuto tra diversi club di amatori delle moto d'epoca". Una passione totalizzante, che coltiva attraverso l'attività lavorativa e anche il tempo libero, che condivide, in sella a una motocicletta, chilometro dopo chilometro, con la moglie Adriana.
L'ultima estate hanno viaggiato in Sicilia, ma non hanno mancato di visitare amici anche in Sardegna e Slovenia, sempre a bordo delle loro moto. Almeno costruita negli anni '30, però, perché quelle più antiche dei primi del '900 non superano i 60 km all'ora. "E a mio marito – precisa Adriana – piace andare forte".

Condividi questo contenuto

Parlano Le Imprese

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!

Referenti Area News

Morena Cavallini

Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa
Tel. 0532.749202,  mcavallini@cnafe.it

 

alessandro fortini

Responsabile Marketing, Eventi, Web
Tel. 0532.749221, afortini@cnafe.it