Interviste e Testimonianze

Attenzione al cliente e prezzi competitivi i requisiti vincenti di SaMa

"Abbiamo sofferto un po' di difficoltà attorno al 2009, anno in cui si è manifestata la crisi anche per le industrie delle quali eravamo fornitori. Adesso, invece, stiamo lavorando come disperati per far fronte alle consegne". Giorgio Marzola, insieme al socio Claudio Saugo, dirige la SaMa snc di Portomaggiore, impresa che produce macchine automatiche per l'imballaggio, operando nell'ambito di uno spicchio di mercato che pare avere pochi concorrenti non solo in Italia, ma anche all'estero.

Quelle che l'azienda portuense costruisce sono macchine con diversi gradi di complessità, come ad esempio blisteratrici e astucciatrici per l'industria farmaceutica e, ancora, macchinari per il settore alimentare, della cosmesi e della lavorazione del tabacco. Tutte attrezzature destinate, per la quasi totalità, all'estero, compresi mercati come quello cinese, o di paesi emergenti come India e Pakistan. "In questi ultimi anni – rileva Marzola - alcune imprese committenti avevano preferito rivolgersi altrove. Ma, poi, la gran parte sono ritornate, probabilmente non trovando altrove quello riusciamo ad offrire loro. Il punto di forza della nostra impresa è rappresentato, infatti, dalla personalizzazione, dalla capacità, cioè, di corrispondere alle precise esigenze del cliente, dalla progettazione della macchina automatica a misura delle attività a cui è destinata, alla costruzione, fino alla garanzia di puntualità dei tempi di consegna. Altri Paesi faticano a competere su questo terreno, per quanto riguarda il nostro settore. In buona sostanza, il nostro è un prodotto molto specializzato. E questo ci ha permesso di emergere, mentre altri settori produttivi del nostro Paese, con la globalizzazione, non riuscivano più ad essere competitivi."
Naturalmente, aggiunge l'imprenditore, "in un mercato dominato dalla competizione sui prezzi, oltre alla qualità dei nostri macchinari, dobbiamo spesso contentarci di incassi meno remunerativi e di pagamenti più diluiti nel tempo. Ma questo rappresenta ormai una costante, perché il mercato è profondamente cambiato negli ultimi dieci anni e il prezzo è diventato il primo requisito per ottenere una commessa. Poi, naturalmente, vengono qualità e puntualità delle consegne, che comunque debbono essere assolutamente garantiti".
Nel 2010 – 2011 SaMa registra aumenti di fatturato non rilevanti. "La nostra prima preoccupazione – precisa Marzola – era ottenere commesse e garantire il posto di lavoro ai nostri 30 dipendenti. Per noi i lavoratori sono un capitale prezioso e, al tempo stesso, un investimento a lungo termine, perché ci vogliono anni per formare delle professionalità. I lavoratori sono la condizione fondamentale che permette all'impresa di garantire quel livello di qualità che la contraddistingue. Ma deve essere una squadra che opera in sintonia, con tutto l'impegno e la disponibilità richiesti per mantenere in buona salute e competitiva l'impresa".

×

Attenzione

 

I Commenti sono riservati ai Soci CNA.

Per accreditarsi come Socio cliccare in cima a questa pagina sulla scritta "ACCESSO ASSOCIATI" oppure utilizzare il seguente link

Condividi questo contenuto

Parlano Le Imprese

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!

Referenti Area News

Morena Cavallini

Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa
Tel. 0532.749202,  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

alessandro fortini

Responsabile Marketing, Eventi, Web
Tel. 0532.749221, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.