Normative e Servizi

Bonus Casa: la mancata comunicazione all’Enea non comporta la perdita della detrazione fiscale

L’agenzia delle entrate chiarisce: è obbligatorio comunicare all’enea gli interventi di ristrutturazione edilizia che comportano risparmio energetico, ma la mancata comunicazione non comporta la perdita delle detrazioni fiscali.

 

Bonus casa 2018Con una recente risoluzione (46 E del 18 aprile 2019), l’Agenzia delle Entrate ha cambiato opinione in merito alla travagliata questione delle comunicazioni ENEA per gli interventi di recupero edilizio (c.d. Bonus Casa), prevedendo che la mancata o tardiva presentazione della pratica NON comporta la perdita del diritto alle detrazioni.

La storia in sintesi:

- La legge di bilancio del 2018 (L. 205 del 27/12/2017) ha introdotto l’obbligo di monitoraggio e di valutazione del risparmio energetico anche per gli interventi di “ristrutturazione edilizia” per i quali compete il cosiddetto Bonus Casa;

- Il 21 novembre 2018, ENEA ha reso disponibile il portale per l’inserimento delle pratiche, individuando in modo specifico gli interventi per i quali sussiste l’obbligo di trasmissione della comunicazione;

- Con comunicato stampa del 15/01/2019 (che annuncia la pubblicazione del modello 730/2019), l’Agenzia delle Entrate ha specificato che per fruire delle agevolazioni previste per il recupero del patrimonio edilizio che comportano un risparmio energetico è necessario comunicare all’Enea le informazioni sui lavori effettuati, analogamente a quanto già previsto per le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica (Ecobonus);

- Con successivo comunicato stampa dell’Enea, il termine per l’invio delle pratiche è stato prorogato dal 19 febbraio al 01 aprile 2019.

Con la risoluzione in oggetto, l’Agenzia delle Entrate, pur ribadendo l’obbligo dell’invio della documentazione all’ENEA, fa salve le detrazioni fiscali.

Nonostante il chiarimento, Cna continuerà comunque ad erogare il servizio di invio della documentazione all’ENEA per le Imprese e i Clienti che vorranno rispettare, anche se per ora non sanzionato, l’obbligo imposto.

 

Commenta (0 Commenti)

Decreto crescita: ecco tutte le novità che interessano le piccole e medie imprese

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 aprile scorso – ed è quindi in vigore dal primo maggio – il cosiddetto “Decreto Crescita”.
Ogni volta che un’importante novità normativa entra in vigore, Cna mette a disposizione dei propri associati un resoconto ragionato e sintetico. Ecco quindi un ampio sommario del Decreto Crescita.

SCARICA QUI LA SINTESI DEL DECRETO CRESCITA

 

Commenta (0 Commenti)

Assegni familiari: dal primo aprile le domande si presentano solo online

 Dal primo aprile le domande per gli assegni familiari vanno presentate eslcusivamente online per tutti i lavoratori dipendenti dei settori non agricoli - Lo rende noto la circolare INPS n 45 del 22 marzo 2019

 

soldiA decorrere dal 1° aprile 2019, i lavoratori dipendenti di aziende attive nel settore privato non agricolo dovranno presentare, esclusivamente in modalità telematica, le domande di assegni familiari (Assegni per il Nucleo Familiare - ANF) direttamente all'INPS che:
• calcolerà gli importi teoricamente spettanti e li metterà a disposizione del datore di lavoro attraverso una specifica utility, disponibile dal 1° aprile 2019, nel Cassetto previdenziale aziende;
• invierà al richiedente esclusivamente l'eventuale provvedimento di reiezione (modello "ANF58"), non essendo invece più previsto l'invio del provvedimento di autorizzazione (modello "ANF43").
Il datore di lavoro, a sua volta, dovrà:
• erogare ai lavoratori, con le consuete modalità e unitamente alla retribuzione mensile, gli importi di ANF effettivamente spettanti, tenendo conto della tipologia di contratto di lavoro e della presenza/assenza del lavoratore nel periodo di riferimento;
• provvedere al conguaglio degli importi erogati con le denunce mensili.
Ne consegue che:
• i lavoratori potranno presentare al datore di lavoro il modello cartaceo "ANF/DIP" (SR16) fino al 31 marzo 2019;
• le domande già presentate con modello cartaceo fino al 31 marzo 2019, per il periodo 1° luglio 2018 - 30 giugno 2019 o a valere sugli anni precedenti, conservano la loro validità e non dovranno essere reiterate;
• il datore di lavoro dovrà, secondo le modalità finora utilizzate, liquidare gli importi di ANF (riferiti a domande cartacee presentate fino al 31 marzo 2019) ed effettuare, non oltre la denuncia Uniemens di competenza giugno 2019, il relativo conguaglio.

Successivamente a tale periodo, non sarà più consentito ai datori di lavoro effettuare conguagli per ANF che non siano stati richiesti con le nuove modalità telematiche.

Restano invariate le attuali modalità di gestione delle domande per i lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato agricolo, nonché di aziende cessate e fallite.

L'INPS si riserva, con successivi messaggi, di illustrare le nuove modalità di compilazione del flusso Uniemens, in caso di conguaglio di ANF arretrati, oltreché le caratteristiche della nuova utility.

 

Commenta (0 Commenti)

CAF CNA: il tuo 730 in tre semplici mosse

METTITI IN CONTATTO CON LE NOSTRE SEDI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

TROVI QUI INDIRIZZI, RECAPITI TELEFONICI, E-MAIL

domiciliata 2019 1migliorata2

Commenta (0 Commenti)

ND24 Night & Day 24 - Gestione del personale in ambiente web

Night & Day 24 è una suite completa di gestione del personale in ambiente web, pensata e sviluppata per essere l'unico riferimento per i dipendenti e l'Ufficio Personale.
L'interfaccia multilingua a livello utente permette di gestire anche personale su sedi estere, offrendo la possibilità di ottenere statistiche integrate su un'unica base dati. Rivolto ad aziende private e pubbliche di qualsiasi dimensione e settore.
Perfettamente integrata alla piattaforma di elaborazione paghe di CNA.

 

Scarica qui la Brochure 


Commenta (0 Commenti)

Recupero Crediti: un nuovo servizio di CNA rivolto agli imprenditori

Hai clienti insolventi? Devi recuperare crediti per la tua azienda e non sai come fare? Ci pensano i Legali di CNA

recupero crediti denaro cutLa CNA di Ferrara ha attivato un servizio rivolto agli imprenditori che hanno bisogno di recuperare crediti non riscossi: potranno avvalersi di una rete di Avvocati di grande professionalità a tariffe concordate.

I nostri legali forniranno una prima consulenza gratuita per valutare insieme all'imprenditore le soluzioni percorribili.
A partire dal mese di Marzo garantiranno anche una loro presenza presso le nostre sedi territoriali per essere più vicini alle esigenze delle aziende.
Mettiamo quindi a disposizione di tutti i soci interessati l'elenco completo degli avvocati che hanno stretto un accordo con CNA, e il calendario aggiornato delle loro presenze presso le nostre sedi territoriali CNA.

QUI TROVATE I CONTATTI DI TUTTI GLI AVVOCATI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO DI CNA

QUI TROVATE IL CALENDARIO AGGIORNATO DELLE DISPONIBILITA' DEGLI AVVOCATI PRESSO LE SEDI TERRITORIALI

Commenta (0 Commenti)

Recupero Crediti - I contatti di tutti gli avvocati che hanno stretto un accordo con CNA per offrire il servizio a tariffe concordate

In questa pagina pubblichiamo i recapiti di tutti gli avvocati che hanno stretto un accordo con CNA per offrire ai soci il servizio di recupero crediti.
I soci interessati possono – se lo desiderano - contattare direttamente gli avvocati: potranno beneficiare delle speciali tariffe concordate con CNA e specificamente rivolte agli iscritti.
Gli avvocati hanno dato anche la disponibilità a incontrare i soci presso le sedi territoriali di CNA: in questa pagina trovate il calendario aggiornato di tali disponibilità.

FERRARA    
Anselmi avv. Roberto  0532-242420   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Battistello Avv. Alessandro 320-4548346 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Caselli Avv. Alessandra 0532-311825 / 339-7033378 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ciardiello Avv. Laura 0532/470304 - 340-5348411 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
De Leo Francesco 0532 203 960 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
De Nunzio Avv. Marco 0532-200224 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ferri Avv. Donatella 349-1656673 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ferri Avv. Valeria 0532-470776 / 347-8571620 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Filippone Avv. Gianluca 0532-471930 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giudice Avv. Rosalba 0532-459161 / 340-2847905 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Guarini Avv. Paola 0532-1826277 / 347-3020551 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La Malfa Avv. Giorgio 0532-203360 / 335-8222320 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Marchesini L. - Vandelli L. Studio Legale Assoc. 0532-210472 / 348-9339388  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nagliati Avv. Giovanna 0532-2003279 /334-1344640 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nappo Avv. Milena 347-9647862 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ramini Avv. Michela 0532-713241 / 333 - 7308001 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
STUDIO LEGALE ASSOCIATO TORSELLO SALANI 0532 761515   /0532 711098   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Scaglianti Avv. Paolo 0532-247425 / 0532-410028 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tomasi Avv. Tania 349 5503889 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tornello Avv. Andrea 347-0379963 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tuffanelli Avv. Alessandra 0532 243438 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Villani Avv. Alberto 0532-247100 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Zappaterra Avv. Vittorio 0532-240045 / 339-4422235 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Zecchi Avv. Francesca 0532-243452 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
ARGENTA    
Cavallini Avv. Elena 0532-859125 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gualandi Avv. Sara

0532-800579 /338-8712977

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
BONDENO    
Pancaldi Avv. Bernardo 0532-893815 / 335-6040906 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
CENTO    
Botti Avv. Valeria 051-900551 / 333-3503355 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Lanzoni Avv. Alessandra 051-6831387 / 339-3373771 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
FINALE EMILIA    
Molinari Avv. Sandra 346-6428087 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
SAN FELICE SUL PANARO    
Neri Avv. Roberto Maria

0535-91030 /346-7423691

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Commenta (0 Commenti)

Recupero Crediti - Calendario delle disponibilità degli avvocati convenzionati con CNA

In questa pagina pubblichiamo le giornate in cui saranno presenti presso le nostre sedi territoriali gli avvocati che hanno stretto un accordo con CNA per offrire ai soci il servizio di recupero crediti.

La presenza dei legali, nei giorni indicati, è assicurata dalle 14.30 alle 17.30

Il calendario sarà costantemente aggiornato. Naturalmente, resta la possibilità di contattare direttamente gli avvocati ai recapiti che trovate in questa pagina del nostro sito. I soci CNA potranno comunque beneficiare delle tariffe concordate con CNA.

 

Aprile 2019

9

martedì

CODIGORO

Tuffanelli Avv. Alessandra

11

giovedì

PORTOMAGGIORE

Filippone Avv. Gianluca

11 giovedì COMACCHIO

Marchesini L. - Vandelli L. Studio Legale Assoc.

17

mercoledì

ARGENTA

Zecchi Avv. Francesca

18

giovedì

CENTO

Pancaldi Avv. Bernardo

19

venerdì

KRASNODAR

STUDIO LEGALE ASSOCIATO TORSELLO SALANI

29

lunedì COPPARO La Malfa Avv. Giorgio

Maggio 2019

6

lunedì

BONDENO

Ciardiello Avv. Laura

9

giovedì

COMACCHIO

Guarini Avv. Paola

16

giovedì

PORTOMAGGIORE 

Zappaterra Avv. Vittorio

17

venerdì

KRASNODAR

STUDIO LEGALE ASSOCIATO TORSELLO SALANI

17 

venerdì

FERRARA Q. CITTA' Giudice Avv. Rosalba

22

mercoledì

ARGENTA

Caselli Avv. Alessandra

23

giovedì

CENTO

De Leo Francesco

31

venerdì

POGGIO

Nappo Avv. Milena

Commenta (0 Commenti)

Il SISTRI è stato finalmente abrogato: ecco che cosa succede adesso

Dopo l'abolizione del SISTRI - avvenuta con la pubblicazione in Gazzetta del DL Semplificazioni - facciamo chiarezza sulle novità che attendono le imprese. I nostri uffici del Servizio Ambiente restano comunque a disposizione dei soci per dare informazioni più specifiche.

sistriAbrogazione del SISTRI

A seguito della tanto attesa abrogazione del SISTRI, contenuta nel DL Semplificazioni, stiamo proseguendo il confronto con il Ministero dell’ambiente su quello che sarà il futuro della tracciabilità dei rifiuti.

La norma contenuta all’art. 6 del suddetto DL 135/2018 ha previsto, con la cancellazione del SISTRI, anche l’abrogazione di alcune norme del testo unico ambientale introdotte con il d.lgs 205/2010 ed in particolare l’art. 16 che aveva modificato gli articoli 188, 189, 190 e 193 del d.lgs 152/2006. Si ritorna dunque, al momento, ai “vecchi” adempimenti previsti.

Prospettive dopo l’abrogazione del SISTRI

Per quanto riguarda le prospettive future, sembra delinearsi un percorso per fasi successive, finalizzato a definire:


. la digitalizzazione degli attuali adempimenti cartacei: sappiamo che i lavori sono avviato e stiamo lavorando in collaborazione con l’Albo Nazionale Gestori Ambientali

. l’istituzione di un registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti, previsto dalla nuova direttiva europea sui rifiuti con l’impegno formale di predisporre una molto “snella”, con costi di contribuzione estremamente bassi (nulla a che vedere con i contributi SISTRI) e costruito previa consultazione delle Associazioni. In ogni caso, i tempi per l’avvio di questo provvedimento non sono brevissimi.


Ad oggi non è ancora chiaro se, in prospettiva, si arriverà a un vero e proprio sistema di tracciabilità, o se a tal fine sarà sufficiente l’avvio del Registro e della digitalizzazione degli adempimenti.

Restituzione USB e Black Box del vecchio Sistri

In proposito il Ministero non si è ancora espresso formalmente. Poiché la norma prevedeva per questi dispositivi il comodato d’uso, al momento suggeriamo di conservarli (disattivando e, se possibile, smontando le black box con le modalità meno onerose per le imprese), in attesa di eventuali indicazioni sulla restituzione. Vi anticipiamo però che, tra le ipotesi, potrebbe anche esserci quella di superare il comodato d’uso e lasciare tali dispositivi nella disponibilità dell’azienda che, a quel punto, dovrebbe presumibilmente smaltirli correttamente.

Commenta (0 Commenti)

MUD Rifiuti 2019: va presentato entro il 30 aprile. Un nuovo decreto potrebbe far slittare il termine

E’ previsto per il 30 aprile 2019 il termine di presentazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) per i rifiuti prodotti e gestiti nel 2018. Un eventuale nuovo decreto del governo potrebbe produrre uno spostamento in avanti dei termini per la presentazione del Modello.

rifiuti smaltimentoLe attività che rientrano nell’obbligo di presentazione del MUD sono:

– le imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;

– le imprese ed enti che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi;

– le imprese ed enti che effettuano a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;

– i commercianti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione;

– chi effettua operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti.

E’ stata ventilata l’ipotesi di un nuovo Decreto in materia, che tuttavia non dovrebbe apportare novità particolarmente significative e complesse agli obblighi già esistenti; questa eventualità, se confermata, potrebbe tuttavia far slittare il termine per la presentazione del MUD oltre il 30 aprile.
Cogliamo l’occasione per ricordare alle imprese tenute a questo adempimento che possono fare riferimento ai nostri uffici per l’assistenza all’elaborazione a all’invio telematico del MUD

 

 

 

Commenta (0 Commenti)

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!

Bandi e Opportunità