Normative e Servizi

ISPRA ha comunicato l'apertura del portale per l'invio della comunicazione annuale Fgas, relativa ai dati 2017.

In questo comunicato viene indicato che l'entrata in vigore del nuovo Regolamento CE n.517/2014 non ha modificato struttura, criteri e contenuti della dichiarazione F-Gas.

 

Il valore soglia che permette di stabilire se una apparecchiatura fissa è inclusa nel campo di applicazione della dichiarazione resta quindi fissato a 3 kg di gas fluorurato ad effetto serra, non viene quindi applicata, ai fini della Dichiarazione F-Gas la nuova unità di misura espressa in CO2 equivalenti.

 

In questa comunicazione sono inoltre riportate, oltre a diverse faq, le istruzioni riguardanti:

- la registrazione;

- la compilazione;

- il caricamento massivo

Ricordiamo che tale comunicazione dev'essere inviata entro il 31 maggio 2018 e che la nostra sezione ambiente e sicurezza vi può supportare per  predisporre e inviare la comunicazione.

Enasarco 2018 – aggiornamento minimali

La Fondazione Enasarco ha provveduto a comunicare, sul proprio sito, le modifiche alla contribuzione dovuta, da aziende committenti e agenti di commercio, per l’anno 2018.

Sono stati inoltre aggiornati  gli importi massimali provvigionali annui previsti per il calcolo del suddetto contributo:

  • - pari a 25.275 euro (cui corrisponde un contributo massimo di 4.044 euro) per agenti plurimandatari;
  • - pari a 37.913 euro (cui corrisponde un contributo massimo di 6.066,08 euro) per agenti monomandatari.

I minimali contributivi dovuti sono pari a:

  • - 423 euro per agenti plurimandatari;
  • - 896 euro per agenti monomandatari.
Commenta (0 Commenti)

Lavoro a chiamata - riqualificazione del rapporto in mancanza del Documento di Valutazione dei Rischi

Il ricorso al lavoro intermittente è vietato ai datori di lavoro che non hanno effettuato la valutazione dei rischi in applicazione della normativa di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. L'inosservanza di tale divieto non è tuttavia espressamente sanzionato dalla legge.
Nel confermare l'orientamento già espresso in precedenti interventi, l'INL ribadisce, in ossequio ad un orientamento giurisprudenziale ormai consolidato, che l'instaurazione di un rapporto di lavoro intermittente da parte di datori di lavoro che non hanno effettuato la valutazione dei rischi, comporta la conversione del rapporto in un ordinario rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.
In caso di conversione, i trattamenti, retributivo e contributivo, dovranno essere corrisposti in base al lavoro, in termini quantitativi e qualitativi, realmente effettuato sino al momento della conversione. Di norma il rapporto scaturente dalla riconversione potrà pertanto essere a part time.

 

Riferimenti: INL, lettera circolare n.49 del 15 marzo 2018; Art.14 del D.lgs. n.81/2015

Commenta (0 Commenti)

Servizio 730 , Isee, Red, InvCiv, Imu, Tasi

 

 

Verifica la sede a te più vicina e prenota il stuo appuntamento. Clicca qui

730 Novità 2018

 

BONUS RISTRUTTURAZIONE
Prorogata la detrazione “maggiorata” del 50% alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2018.

 

BONUS MOBILI 
Prorogata la detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe A+ (A per i forni) alle relative spese sostenute entro il 31 dicembre 2018.

 

BONUS VERDE o GREEN-BONUS
Detrazione del 36% da ripartire in 10 quote annue di pari importo, entro un tetto massimo di spesa detraibile di 5.000 euro, per le opere di sistemazione a verde, di realizzazione di coperture a verde, giardini pensili, impianti di irrigazione incluse le relative spese di progettazione e di manutenzione.

 

ECOBONUS Proroga della detrazione “maggiorata” del 65% alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2018.

 

ECOBONUS: nuova detrazione 2018

 

  • impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal Reg. UE n. 811/2013 e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti;
  • impianti dotati di apparecchi ibridi costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione;
  • generatori d’aria calda a condensazione;

 

nuova detrazione “ultra-maggiorata” all’80 - 85% per interventi su parti comuni condominiali finalizzati congiuntamente a ridurre il rischio sismico e alla riqualificazione energetica degli edifici (solo per zone sismiche 1-2-3).

 

TRASPORTO PUBBLICO E’ ammessa, dal 2018, la detraibilità delle spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. La detrazione spetta nella misura del 19% per un importo delle spese non superiore a 250 euro annui.

 

DETRAZIONE FIGLI A CARICO Il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico è elevato da 2.840,51 euro a 4.000 euro limitatamente ai figli di età non superiore a 24 anni, a decorrere dal 1° gennaio 2019. Resta invariato il limite di 2.840,51 euro per le altre tipologie di familiari a carico.

 

BONUS STRUMENTI MUSICALI Bonus spettante agli studenti per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo, coerente con il loro corso di studi. Invariata, pertanto, la misura del bonus (65% del prezzo finale, nel limite massimo di 2.500 euro) che spetta nella forma di:

 

  • contributo una tantum in forma di sconto sul prezzo di acquisto a favore degli studenti-acquirenti;
  • credito d’imposta di pari ammontare a favore dei rivenditori.

 

 

Documentazione da presentare per la predisposizione del: Modello 730/2018 ordinario REDDITI 2017  ed eventuale calcolo IMU/TASI 2018

 

Documentazione da consegnare:

 

TERRENI e FABBRICATI Esempio:

 

  • rogiti di compravendita di immobili e/o dichiarazioni di successione, intervenuti nel 2017 e nel 2018 per l’eventuale calcolo dell’IMU/TASI 2018;
  • comunicazione dell’amministratore per la quota parte del reddito derivante dalle parti comini condominiali;
  • ecc.

 

REDDITI Esempio:

 

  • CU per lavoro subordinato, pensione, indennità temporanea INAIL, indennità di disoccupazione o altre indennità erogate direttamente dall’INPS o altri Enti (ricordiamo che la CU dell’Inps non viene inviata al contribuente ma deve essere richiesta sul sito con il codice Pin oppure tramite patronato Epasa);
  • certificazione relativa ai redditi di lavoro subordinato prodotto all’estero e/o pensioni estere;
  • assegni periodici percepiti per separazione o divorzio e relativa sentenza;
  • ecc.

 

ONERI DETRAIBILI/DEDUCIBILI Esempio:

 

  • ricevute e fatture per spese mediche, chirurgiche, assistenza specifica, protesi sanitarie, ticket SSN e scontrini per l’acquisto di farmaci e medicinali, sostenute anche per familiari a carico;
  • spese mediche e/o di assistenza specifica sostenute per familiari, anche non a carico, affetti da patologie che danno diritto all’esenzione dal ticket;
  • interessi passivi pagati per mutui fondiari e ipotecari su acquisto, costruzione o ristrutturazione dell’abitazione principale;
  • spese di istruzione per la frequenza di università italiane o straniere, pubbliche o private (anche corsi di specializzazione post-laurea e master), pagate anche per familiari a carico;
  • spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale (es: badanti, max 2.100 euro) dei soggetti non autosufficienti;
  • spese per la pratica sportiva dei ragazzi di età tra 5 e 18 anni;
  • rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati, bambini fino a 3 anni;
  • ecc.

 

 

Commenta (0 Commenti)

ND24 Night & Day 24 - Gestione del personale in ambiente web

Night & Day 24 è una suite completa di gestione del personale in ambiente web, pensata e sviluppata per essere l'unico riferimento per i dipendenti e l'Ufficio Personale.
L'interfaccia multilingua a livello utente permette di gestire anche personale su sedi estere, offrendo la possibilità di ottenere statistiche integrate su un'unica base dati. Rivolto ad aziende private e pubbliche di qualsiasi dimensione e settore.
Perfettamente integrata alla piattaforma di elaborazione paghe di CNA.

 

Scarica qui la Brochure 


Apprendistato professionalizzante – ripristinata l’offerta formativa pubblica per le competenze di base e trasversali

Apprendistato professionalizzante – ripristinata l’offerta formativa pubblica per le competenze di base e trasversali

La Regione Emilia Romagna ha approvato la DGR n. 220 del 19 febbraio 2018, con la quale ripristina l’offerta formativa pubblica per l’acquisizione di competenze di base e trasversali (di cui all’art. 44, comma 3 del D.lgs 81/2015), per i giovani assunti con contratto di apprendistato professionalizzante.

Tale offerta vale per gli apprendisti assunti a far data dal 2 maggio 2018.

Queste le principali novità:

  • Non sono ammessi alla formazione finanziata apprendisti laureati;
  • Formazione per la sola prima annualità del contratto di apprendistato professionalizzante
  • Non sarà finanziata la formazione relativa alla sicurezza sul lavoro ;

Gli assunti fino al 01/05/2018 non dovranno svolgere tale formazione, ma soltanto quella interna prevista contrattualmente o comunque necessaria per raggiungere gli obiettivi formativi previsti nel piano individuale.

Per maggiori informazioni potete contattare in Ecipar, Martina Vecchi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta (0 Commenti)

Le istruzioni INPS - esonero triennale occupazione giovani

Le istruzioni INPS - esonero triennale occupazione giovani

L’INPS con circolare n. 40 del 2 marzo 2018 ha emanato le istruzioni per il godimento dello sgravio triennale occupazione giovani.

L’istituto nella sua nota riprende le indicazioni introdotte dalla legge di stabilità, art. 1 commi da 100-108 da 113 a  114.

NOVITA’

Al fine di facilitare la verifica dei requisiti di accesso all'esonero, l'Inps comunica di aver messo a disposizione del datore di lavoro/intermediario apposito applicativo sui servizi on line del sito inps  

accessibile al percorso "Tutti i servizi - servizio di verifica esistenza rapporti a tempo indeterminato".

Il servizio consente al datore di lavoro di conoscere, digitando il codice fiscale del lavoratore, l'esistenza di pregressi rapporti di lavoro a tempo indeterminato antecedenti al 1/1/2018 o istaurati a partire da tale data, anche al fine di verificare il periodo residuo di spettanza dell'agevolazione già parzialmente fruita.

L'esito della verifica dell'Inps non ha valore certificativo, in quanto lo stesso istituto afferma di non possedere tutte le informazioni utili; pertanto, l'Inps suggerisce che i datori di lavoro continuino ad acquisire dai lavoratori le relative dichiarazioni.

Nessuna richiesta da presentare all’inps

L’inps non dà indicazioni sulle modalità di richiesta dello sgravio pertanto l'agevolazione è  fruibile senza necessità di presentare domanda, né di richiedere l'attribuzione di un codice autorizzazione.

Il beneficio contributivo è già recuperabile a conguaglio in denuncia Uniemens a partire dalla competenza di marzo 2018, compresi gli arretrati di gennaio e febbraio 2018 nelle denunce Uniemens di competenza marzo, aprile e maggio 2018.

No De MInimis

L'esonero strutturale all'occupazione giovanile stabile essendo è generalizzato e, quindi, potenzialmente rivolto a tutti i datori di lavoro privati a prescindere dall'ubicazione territoriale della sede di lavoro e dal settore economico in cui operano, è escluso dall'ambito di applicazione della normativa europea in materia di aiuti di Stato. Conseguentemente, si ritiene che l'esonero sia fruibile senza necessità di verificare il rispetto del limite "de minimis" o, in alternativa, l'incremento occupazionale netto.

Per maggiori informazioni potete contattare Sabrina Ble, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta (0 Commenti)

Modelli INTRASTAT: per definire la periodicità di presentazione le soglie sono distinte

Modelli INTRASTAT: per definire la periodicità di presentazione le soglie sono distinte

A partire dagli elenchi Intrastat riepilogativi delle operazioni relative al 2018 la periodicità degli elenchi va verificata distintamente per ciascuna categoria di operazioni (cessioni intracomunitarie, prestazioni comunitarie rese, acquisti intracomunitari, prestazioni di servizi comunitarie ricevute). Il superamento della soglia prevista per ciascuna categoria di operazione, per almeno uno dei quattro trimestri precedenti, comporta l'obbligo di presentazione mensile solo dei modelli Intrastat relativi a tale categoria.

Le soglie sono le seguenti:

- 200.000 euro per gli acquisti intracomunitari di beni;

- 100.000 euro per le prestazioni comunitarie ricevute;

- 50.000 euro per le cessioni intracomunitarie di beni;

- 50.000 euro per le prestazioni comunitarie rese.

Deve quindi intendersi non più valido l'orientamento in base al quale il superamento della soglia per una delle due categoria di operazioni attive (prestazioni comunitarie rese o cessione intracomunitarie di beni) comportava l'obbligo di presentazione mensile dei modelli per entrambe le categorie
Per maggiori informazioni, potete contattare Alessia Frabetti, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta (0 Commenti)

Precompilata 2018: proroga al 9 marzo per l’invio di alcuni dati

Precompilata 2018: proroga al 9 marzo per l’invio di alcuni dati

C'è tempo fino al prossimo 9 marzo (in luogo del 28 febbraio) per l'invio di alcuni dati relativi la predisposizione della dichiarazione precompilata. Si tratta, nello specifico, della comunicazione dei dati riguardanti le rette per la frequenza degli asili nido nonché degli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali e le spese sanitarie rimborsate. Tale proroga non avrà impatto sul calendario della campagna dichiarativa 2018.
Per maggiori informazioni potete contattare Alessia Frabetti, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta (0 Commenti)

Pagamenti PA in presenza di ruoli scaduti

Pagamenti PA in presenza di ruoli scaduti

A partire dal 1° marzo entrano in vigore le nuove e più stringenti regole introdotte dalla legge di Bilancio 2018 per il blocco dei pagamenti della Pubblica   Amministrazione nei confronti dei contribuenti morosi nei confronti   dell’Agenzia della Riscossione.

In particolare, sono   previste le seguenti novità:

riduzione da € 10.000,00 a € 5.000,00 della soglia al di sopra della quale le P.A. prima di procedere ad un pagamento devono verificare (attraverso l’Agenzia Entrate Riscossione) la presenza di cartelle non pagate di ammontare complessivo almeno pari al medesimo importo;

aumento da 30 a 60 giorni - nel caso di inadempienza - dell’intervallo temporale di sospensione del pagamento

Ove la risposta dell’Agente della Riscossione   sia positiva, la P.A.:

  1. bloccherà il   pagamento nei confronti del fornitore invierà una   specifica segnalazione all’Agente della Riscossione competente per territorio   nella quale sarà specificato:

-            che avrà 60   giorni di tempo da tale segnalazione per notificare un atto di pignoramento   presso terzi (art. 72-bis Dpr 600/1973)

-            l’obbligo da   parte della PA in questione di pagare direttamente all’Agenzia Entrate   Riscossione le somme che deve al suo creditore, fino a concorrenza del debito   a ruolo.

Per maggiori informazioni, potete contattare Alessia Frabetti, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta (0 Commenti)

Vuoi approfondire senza impegno questo argomento o semplicemente richiedere informazioni?

Contattaci compilando il modulo sottostante

Rispondiamo sempre a tutte le mail!

Bandi e Opportunità